L’albero di mele

testo di Catarina Kruusval, edizioni Il Castoro 2008

“L’Albero di mele” è un inno alla natura. Il protagonista, come lo suggerisce il titolo, è un albero, il quale diventa il testimone silenzioso dell’infanzia di Marta e Martino, due bambini che si ritrovano a giocare e a scrutare il mondo dall’alto dei suoi rami, stagione dopo stagione, fino a quando una terribile bufera di una gelida notte d’inverno non ne spezzerà il tronco, facendolo crollare a terra. Per i due amici la morte dell’albero segna un momento importante, al quale assistono impotenti. È la fine di un’epoca della quale rimarranno ricordi memorabili, oltre a qualche mela da gustare ancora insieme, solo per qualche mese. L’inverno passerà e a primavera nel giardino di Marta si pianterà un nuovo albero di mele, che crescerà, pian pianino, giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, anno dopo anno.
La magia del libro sta proprio nel trasmettere ai bambini l’idea del tempo che passa, l’importanza dei cicli, gli inizi, le fini, i nuovi inizi… Chissà quanto saranno cresciuti e chi saranno Marta e Martino – vien da pensare alla fine della storia – quando l’alberello appena piantato sarà simile a quello della loro infanzia…


Età di lettura: dai 4 anni